Carbone Vegetale detto anche Carbone Attivo

Il carbone vegetale, detto anche carbone attivo o attivato, è una polvere  che si ottiene dalla lavorazione del legno e derivati, può essere utilizzato il legno degli alberi di abete, pioppo, betulla, salice oppure essere sostituito da segatura, noccioli della frutta, noci di cocco o anche bamboo.

Viene cotto senza fiamma a temperature elevate di circa 500/600°C in atmosfera con poco ossigeno, quello che si ottiene viene successivamente trattato e si ottiene una polvere molto fina di carbone vegetale poroso, senza odore e sapore, che viene poi utilizzato in campo medico, farmaceutico e cosmetico.

Carbone Vegetale Attivo a cosa serve

Il carbone attivo vegetale o attivato è utilizzato in diversi settori. Quelli principali sono:

  • nell’industria alimentare per la decolorazione;
  • contro gli avvelenamenti per eliminare le tossine grazie alla sua funzione adsorbente;
  • per la chelazione dei metalli dal corpo tramite assunzione di integratori (assunzione di carbone che viene poi eliminato dal corpo tramite l’urina portandosi via, grazie al suo potere assorbente, i metalli presenti nell’organismo);
  • trattamento delle acque industriali;
  • per rendere l’acqua potabile negli acquedotti;
  • viene usato come supporto per i catalizzatori;
  • per il trattamento dell’aria;
  • per eliminare funghi negli acquari,
  • nella produzione cosmetica e di prodotti di bellezza quali, dentifrici, creme, maschere di bellezza come la ormai famosa maschera nera per punti neri Black Mask.

Carbone attivo vegetale per sbiancare i denti

carbone-attivo-vegetale-per-sbiancare-i-denti

Negli ultimi anni sono uscite molte ricette fai da te a base di carbone attivo vegetale per sbiancare i denti.

Le case farmaceuiche e di cosmetici hanno realizzato i lori prodotti a base di carbone attivo, sia come dentifricio che in polvere nera da passare sui denti strofinando con lo spazzolino.

Si possono ottenere degli ottimi risultati di sbiancamento come si può vedere dalle numerose foto del prima e dopo trovate sui social e forum specializzati.

Ecco uno dei migliori prodotti sbiancadenti a base di carbone attivoper un risultato assicurato.

Contro la stitichezza

Il carbone vegetale attivo viene utilizzato anche per combattere la stitichezza, gonfiore addominale e problemi di digestione. Grazie al suo potere assorbente è in grado di trattenere i gas in eccesso.

Altri casi in cui può essere utile il carbone vegetale sono:

  • Meteorismo, aerofagia;
  • Contribuisce alla riduzione dell’eccessiva flatulenza post-prandiale
  • Gonfiore addominale;
  • Dispepsia;
  • Gastrite, reflusso e acidità di stomaco;
  • Diarrea e stitichezza;
  • Sintomi della colite nervosa.

Carbone vegetale alimentare

I prodotti alimentari non possono contenere carbone vegetale attivo come ingrediente, ma solo come colorante (con codice E 153).

Viene usato sotto questa forma per diversi prodotti sia di supermercato, come grissini, snack, crackers, sia da forno, come pane e brioches.

Carbone vegetale fa male?

Prodotto dalla combustione del legno, il carbone vegetale potrebbe contenere idrocarburi e renderlo cancerogeno, quindi bisogna stare attenti ai prodotti in commercio e comprare i migliori.

Una delle caratteristiche del carbone vegetale è la sua facilità di assorbire. Questo può portare ad assorbire sia sostanze buone, come i principi nutritivi, quindi è sconsigliato dare il carbone attivo vegetale a bambini inferiori a 3 anni perché potrebbe interferire con la loro crescita.

Anche l’uso di farmaci è sconsigliato insieme al carbone vegetale sempre per la sua caratteristica di assorbire le sostanze, e quindi anche i principi attivi dei medicinali assunti insieme, vanificandone o diminuendone l’effetto.

Benefici

Aiuta a depurarsi in caso di intossicazione da metalli pesanti, farmaci, droghe o funghi.

Il carbone vegetale è indicato per chi soffre di colite, gastrite, reflusso gastrico e acidità di stomaco e in caso di intossicazioni alimentari.

Controindicazioni ed Effetti Collaterali

Il carbone vegetale può avere delle controindicazioni a seconda dei soggetti e delle dosi. Può avere un effetto lassativo o causare nausea, vomito e reazioni allergiche, quindi si consiglia di consultare un medico prima dell’assunzione oppure di provare con una piccola quantità per vedere se ci sono reazioni particolari.

Il carbone vegetale funziona

Come tutte le cose il carbone vegetale attivo può funzionare se usato in maniera corretta e consapevole, e senza esagerare nei dosaggi per evitare gli effetti indesiderati indicati in precedenza.

In polvere o capsule

Il carbone vegetale si trova in diverse forme a seconda delle esigenze.  Esiste in polvere di carbone vegetale pura al 100% oppure come integratore di carbone in capsule o compresse.

Summary
Carbone Vegetale Attivo Benefici e Controindicazioni
Article Name
Carbone Vegetale Attivo Benefici e Controindicazioni
Description
Tutto quello che c'è da sapere sul Carbone Vegetale Attivo
Author

Lascia un commento