Curcuma che cos’è? Proprietà, Benefici e Dove si compra

La Curcuma è una pianta utilizzata con scopi alimentari e officinali, impiegata fin dall’antichità come rimedio naturale per le sue innumerevoli proprietà e benefici per l’organismo. Recentemente è utilizzata anche come integratore per dimagrire.

Grazie al suo vivace colore giallo, la radice polverizzata viene spesso utilizzata come colorante alimentare del tutto innocuo oppure per colorare i tessuti, ma sbiadisce rapidamente.

Conosciuta anche come “zafferano delle indie” oppure “curcuma longa”, ma nella maggioranza dei casi viene chiamata semplicemente curcuma.

Vediamo le sue caratteristiche, a seconda degli usi che dobbiamo farne, se in cucina o come rimedio naturale, e dove si compra.

Benefici e proprietà della curcuma

La radice (o rizoma) della pianta della curcuma ha molti benefici e proprietà curative. Utilizzata largamente nella medicina ayurvedica e medicina tradizionale cinese.

Il principio attivo più importante è la curcumina famosa per le sue proprietà antitumorali. Secondo diversi studi combatte i tumori del colon, del seno, della prostata, del polmone, della pelle.

Come è emerso da diversi studi infatti, la curcumina è in grado di bloccare l’azione di un enzima responsabile di diverse tipologie di cancro.

Tra le proprietà e benefici possiamo elencare i seguenti:

  • proprietà antinfiammatorie, contrasta le infiammazioni dell’organismo;
  • potente antiossidante, contrasta i radicali liberi i che sono la causa dell’invecchiamento delle cellule del nostro organismo;
  • depura il fegato, stimola la produzione di bile;
  • utile per la colecisti, aumenta l’afflusso di bile nel duodeno;
  • contribuisce a fluidificare il sangue;
  • combatte il mal di gola;
  • dolori articolari, artriti e artrosi;
  • cicatrizzante utilizzando direttamente il rizoma sulla pelle, contro punture di insetti, ferite e scottature.

Controindicazioni della curcuma

In soggetti sani la curcuma non ha particolari controindicazioni ed effetti collaterali. Per questo la sua assunzione è considerata priva di rischi per la maggior parte degli individui adulti.

Però in caso di patologie come occlusione delle vie biliari, o problemi alla cistifellea il consiglio, che sarebbe quasi un obbligo, è quello di sentire il parere del medico prima di assumerla in qualsiasi sua forma e dosaggio, perchè in questi casi la curcuma potrebbe aggravare la situazione della persona.

La curcuma ha un effetto anticoagulante, quindi chi ha problemi di coagulazione del sangue, o prende farmacia per questo problema, deve fare attenzione e consultare sempre lo specialista.

Fare attenzione anche in caso di gravidanza e allattamento.

Anche se la curcuma ha un effetto gastroprotettivo bisogna assumerla, come tutte le cose, nelle dosi corrette senza eccedere. In caso di sovradosaggio si può andare incontro a indigestioni, nausea o diarrea.

Se pensate di aver assunto troppa curcuma e presentate qualcuno di questi problemi interrompete o diminuite la dose e consultatevi con il vostro medico di famiglia o specialista.

Curcuma pianta

La pianta della curcuma appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, è perenne con rizomi (radici ingrossate) come lo zenzero. Originaria dell’Asia sud-orientale e utilizzata molto in India. Le temperature ideali sono comprese tra i 20° C e i 35° C con clima caldo-umido.

In Italia conviene coltivare la pianta della curcuma nelle stagioni calde, quindi piantarla preferibilmente in primavera.

Annaffiare di frequente la pianta mantenendola appunto umida.

Con l’arrivo della stagione autunnale e del freddo i fiori si seccheranno e cadranno insieme alle foglie.

L’inverno è la stagione utile per raccogliere le radici di curcuma per poi ricominciare il ciclo e piantare nuovamente alla primavera che arriva.

Valori nutrizionali della curcuma

Ecco i valori nutrizionali di questa fantastica spezia. Le quantità sono indicate per 

  • Calorie 354 kcal
  • Grassi 10 g
  • Acidi grassi saturi 3,1 g
  • Acidi grassi polinsaturi 2,2 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 1,7 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 38 mg
  • Potassio 2.525 mg
  • Carboidrati 65 g
  • Fibra alimentare 21 g
  • Zucchero 3,2 g
  • Proteine 8 g

Curcuma come usarla

Viene usata in cucina come spezia o come colorante alimentare, oppure come integratore. Può essere utilizzata anche come colorante per tessuti, ma in questo caso la colorazione svanisce velocemente.

In cucina

La curcuma è utilizzata nella cucina medio-orientale e asiatica. Le radice vengono prima bollite e poi cotte in forno fino ad essiccarle. Successivamente si ottiene la famosa polvere gialla.

Usata in molte ricette indiane, nepalesi e tailandesi e come spezia principale nel curry (miscela composta da diverse spezie: pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo).

Anche in Italia è molto utilizzata in diverse ricette a base di curcuma.

La dose ideale è di circa 2 cucchiaini al giorno.

La curcuma può essere usata per realizzare delle salse, unendola a grassi come olio o burro per facilitarne l’assimilazione. Si può unire aggiungere anche ad alcune minestre, brodi oppure yogurt.

La curcuma, oltre che ai grassi come olio e burro, va unita anche al pepe nero per aumentarne ancora di più l’assorbimento e quindi gli effetti benefici.

Tisana Curcuma e Zenzero con aggiunta di cannella

Tre ingredienti per una tisana detox e ricca di vitamine che sgonfia ed elimina tutte le tossine accumulate nei mesi invernali e utile in vista dell’estate e della prova costume.

Basta bollire un pentolino di acqua calda e appena arriva ad ebollizione lasciare un pezzetto di radice di curcuma e uno di zenzero per qualche minuto. Successivamente toglierli e aggiungere mezzo cucchiaino di cannella, mescolare e gustare.

Curcuma e Miele: Golden Milk

Il Golden Milk è una ricetta a base di curcuma, latte vegetale e miele, con l’aggiunta di un pizzico di pepe.

Bisogna prima di tutto preparare la pasta di curcuma facendo bollire l’acqua con un pizzico di pepe. Appena bolle spegnere il fornello e versare la polvere di curcuma e mescolare fino a creare una pasta densa (può essere conservata fino ad un mese in frigo).

Poi portare ad ebollizione il latte vegetale. Appena inizia a bollire versate un cucchiaino di pasta di curcuma e il miele, girando fino a creare il vostro Golden Milk pronto per essere bevuto e che vi darà tanta energia.

Ti piace quello che ho scritto fino ad ora? aiutami a condividerlo!

Curcuma in polvere per dimagrire o in capsule?

curcuma-per-dimagrire

La curcuma in polvere per dimagrire, oppure in capsule, è una delle ultime novità, infatti questa spezia ha anche questo beneficio oltre ad avere proprietà antiossidanti e antitumorali.

Diversi studi nel mondo hanno dimostrato come sia utile nel perdere i chili di troppo se affiancata ad una corretta alimentazione e attività fisica abbastanza regolare.

Interviene sui processi metabolici agendo sulle cellule adipose ed è un potente brucia grassi naturale.

Eliminando il grasso dalle cellule e lo trasforma in energia, riducendo l’apporto glicemico dei carboidrati e aiutando a prevenire la formazione di nuovo adipe.

Oltre a concentrarsi sull’eliminazione del grasso, la curcuma riduce il gonfiore e la fermentazione nell’intestino.

Migliorando la circolazione del sangue migliora anche il drenaggio, e tutto va a favore della perdita di peso.

Si può assumere la curcuma in polvere per dimagrire con idee facili e veloci tramite l’aggiunta della spezia ai nostri piatti di tutti i giorni o tramite tisane e bevande.

Quanta curcuma assumere per dimagrire?

Anticipando che devi rivolgerti al tuo nutrizionista di fiducia o medico prima di cominciare ad utilizzare gli integratori di curcuma per perdere peso, ti posso dire la quantità che prendo io.

Se prendo la curcuma in povere la quantità che assumo è di circa due cucchiaini rasi al giorno.

In capsule dipende dalle indicazioni presenti sulla confezione o da quello che dice il medico. Personalmente Assumo una capsula di integratore da 400mg di curcuma due volte al giorno in concomitanza dei pasti principali. L’integratore deve avere una concentrazione di Curcumina al 95% (il principio attivo della curcuma) per avere l’effetto migliore sull’organismo.

Consiglio:
Naturalmente se assumi la curcuma come integratore per dimagrire, quindi con una forte concentrazione, non ti consiglio di assumerla anche in polvere negli alimenti o nelle tisane, oppure potresti andare incontro a sovradosaggio ed è meglio evitare per non avere effetti collaterali come nausea, diarrea o altro.

Integratori di Piperina e Curcuma per dimagrire

integratore di piperina e curcuma Gli integratori di Piperina e Curcuma per dimagrire, come risulta da diversi studi e sperimentazioni, aiutano ancora di più a perdere peso, perché contribuiscono a smaltire le cellule adipose ma anche ad accelerare il metabolismo.

Un integratore dimagrante con curcuma e piperina aggiunge oltre agli effetti dimagranti della curcuma, anche quelli della piperina, che secondo recenti ricerche migliora il profilo lipidico, l’insulino resistenza, inibisce il senso di fame e contrasta la formazione di nuove cellule adipose. La piperina infatti agisce sui succhi gastrici, aiuta la digestione.

La curcuma, con le sue proprietà gastroprotettrici, fa si che l’acidità dei succhi non danneggino l’apparato digerente.

L’accoppiata di queste due spezie miracolose danno vita ad un potente integratore alleato del dimagrimento (sempre dopo aver consultato il tuo medico).

Quale Curcuma scegliere quindi?

Puoi trovare la curcuma in diversi formati e a seconda dell’utilizzo e delle tue esigenze puoi scegliere tra:

  • Polvere: utile in cucina per preparare qualsiasi piatto come zuppe, primi e secondi;
  • Radice: anche questa utilizzata in cucina per preparare infusi o piatti di carne e pollo diffusi nella cucina indiana, orientale e asiatica;
  • Capsule e pastiglie: usate come integratori per dimagrire o per il benessere dell’organismo.

Curcuma dove si compra

La curcuma si compra in vari negozi o store online. Puoi acquistarla al supermercato, oppure su diversi siti specializzati in integratori, dove puoi trovare delle ottime offerte e sconti sul prezzo di vendita.

Va ricordato però che non tutte sono uguali, e dovresti acquistare la curcuma migliore con la corretta quantità di principio attivo, la curcumina, e soprattutto indicata per l’utilizzo che devi farne.

In alternativa puoi comprarla sui grandi e famosi portali di vendita online, oppure in farmacia o erboristeria ma sicuramente con prezzi ben più alti e senza avere la possibilità di leggere i commenti ed opinioni di chi l’ha già comprata.

Se ti serve in capsule per il dimagrimento puoi provare l’integratore che ho provato io con soddisfazione che si chiama Piperina & Curcuma Plus e che è probabilmente il più acquistato del momento, e forse ne avrai già sentito parlare un po’ da tutti sul web e social network.

Ti è piaciuto l’articolo? se ti è stato utile aiutami a condividerlo 🙂

Lascia un commento